NOIMAX

Mio fratello Massimiliano e’ stato un artista, un musicista, di grande sensibilità e creativita’. Un padre affettuoso e premuroso per il figlio Diego. Un esteta dell’improvvisazione sia come batterista e percussionista, sia come persona che ha lasciato una memoria viva e duratura in chiunque lo abbia incontrato. Era capace di far suonare qualsiasi strumento, entrando in sintonia con le corde da far vibrare, come fossero tutt’uno con quelle del suo cuore e della sua immaginazione.

Cercava suoni e ritmi profondi, remoti, lontani, ma al tempo stesso leggeri, facili da sentire, talvolta presi da combinazioni musicali che solo lui trovava, adatti per far sognare, capaci di entrarti dentro facendo vibrare le corde di chiunque stesse ad ascoltarlo.

Un adenocarcinoma polmonare del quarto stadio lo ha portato via dopo due anni di estenuanti e incessanti battaglie, interventi chirurgici sulle metastasi, chemioterapie, immunoterapie, radioterapie, sofferenze che straziano, disperazione che non da tregua, ma alla fine ci ha lasciato con una grande serenità e consapevolezza di aver fatto di tutto per restare in piedi con dignità e amore.

Fin dall’insorgere della malattia, ha guardato a come sostenere moralmente coloro che avevano avuto lo stesso destino, bambini e ragazzi in particolare. Aveva il desiderio di organizzare un concerto benefico per le associazioni che si occupano di loro e dei loro familiari. Avrebbe voluto fare di più ma gli eventi non glielo hanno consentito e grazie ad alcuni amici, alcuni mesi dopo, questo desidero sarebbe diventato realtà.

La Onlus NoiMax, parte quindi da qui, da un piccolo gruppo di amici e familiari che hanno raccolto questo sguardo amorevole e questo auspicio all’impegno verso la sofferenza dell’infanzia e dell’adolescenza colpite da diverse patologie, non solo quelle oncologiche ma anche quelle neurologiche e psichiche.

NoiMax vuole diventare un progetto benefico che abbia la missione di supportare i più giovani, affetti dalle disabilità più complesse, centrato sull’utilizzo delle arti e della musicoterapia come veicoli di alleviamento del dolore, di ispirazione di pensieri positivi, di creazione di gioia e distrazione, per donare un sorriso e un pensiero che aiutino, anche per pochi istanti, questi ragazzi e i loro familiari ad andare oltre.

Benvenuti quindi nel nostro sito, dove potrete saperne di più e farvi un’idea di come, se vorrete, diventare partecipi sia individualmente che come Associazioni benefiche, di questo viaggio.